•     C’è necessità di abbracci, quelli tutt’intorno che ti prendono tutto, te e oltre te e anche dentro, bisogna dare carezze e baci senza freno, chiudendo gli occhi per scoprirne ogni millimetro con i polpastrelli. C’è richiesta di “Ti amo”, “sei uno splendore”, “ti voglio bene”… Servono sorrisi sinceri che scoppiano come i botti alla fine dell’Anno vecchio, come un benvenuto alla Vita, come l’arrivo di un amore. Bisogna ridere di gusto e amare con forza.
    C’è necessità di persone vere, positive e coraggio… tanto coraggio, per sentire e fare tutto questo anche all’interno di un pazzo e incomprensibile mondo.
    C’è tanto da fare e soprattutto affrontare la vita lottando senza vergogna, senza paura, perché ogni momento non vissuto o non tentato, ci troverà a rimpiangerlo. Quindi sbagliate, soffrite, sorridete, amate, siate curiosi, abbiate fame di conoscenza, fame di allegria, non pentitevi mai di aver tentato tutto il possibile, fate l’amore con la vita e fatela diventare un capolavoro…