Lo yoga della casa

Il vastu è la scienza architettonica più antica del mondo, e come lo yoga e la medicina ayurvedica appartiene alla saggezza millenaria dell’India.

Il Vastu è anche definito “yoga della casa”, perché ci collega alle energie positive della natura, che possono favorirci in ogni settore della vita.

Supponiamo di essere all’aperto, e di liberare il fascio di energie che si trova nelle nostre mani: esso si propaga nello spazio e infine si disperde. Supponiamo invece di occupare uno spazio delimitato da confini, come per esempio una casa. Se liberassimo le stesse energie, questo non potrebbero espandersi e disperdersi, perchè sono chiuse entro certi confini: nel caso specifico i muri della casa. Un’abitazione rappresenta dunque un’area di energie concentrate, positive e negative.

Le energie che circolano in una casa non sono trascurabili, in quanto hanno il potere d’influenzare la nostra vita sia in negativo che in positivo. Ne consegue che nella nostra abitazione possiamo creare un campo energetico favorevole o sfavorevole.

Da migliaia di anni case e città vengono progettate utilizzando la scienza del Vastu per promuovere il benessere e la prosperità degli esseri umani. Gli antichi Veda affermano a questo riguardo: “Un abitazione costruita senza considerare le leggi e gli influssi della natura è causa di fallimenti e frustrazioni, mentre una costruita secondo le leggi del Vastu attrae felicità, ricchezza, serenità e salute. Per il benessere del’uomo, ogni casa, nei villaggi come nelle città, dovrebbe essere costruita in armonia con la natura.”

I cinque elementi

Sappiamo che gli elementi sono più di cento, ma per la praticità gli antichi saggi li hanno raggruppati in cinque categorie:

  • La terra o tutto ciò che è solido;
  • L’acqua o tutto ciò che è liquido;
  • Il fuoco o tutto ciò che è radiante;
  • L’aria o tutto ciò che è gassoso;
  • Lo spazio etereo e impercettibile che ospita le energie.

La terra rappresenta la stabilità, ma anche l’inerzia. L’acqua rappresenta la fluidità e la purezza. Il fuoco rappresenta l’intensità, l’energia, la passione. L’aria rappresenta il movimento, lo scambio, le relazioni. Lo spazio rappresenta l’apertura, cioè l’accolienza.

Poiché l’universo intero è composto da questi cinque elementi, li troviamo anche nel nostr corpo e nella nostra casa. In un ambiente colmo di energie positive perché in sintonia con le leggi naturali, i cinque elementi non sono posizionati in modo casuale, ma disposti armonicamente nelle otto direzioni principali: est, sud-est, sud, sud-ovest, ovest, nord-ovest, nord e nord-ovest.

L’elemento terra entra positivamente a sud-ovest, a sud e a ovest della vostra casa, quindi le parti cosi esposte dovrebbero contenere l’elemento terra, essere meno spaziose di quelle esposte a nord, arredate con mobili pesanti e avere meno finestre. Esse rappresentano “i piedi della casa”. Il lato a sud-ovest è ideale per la stanza da letto.

L’elemento acqua e l’elemento spazio entrano positivamente a nord-est e a nord della vostra casa, quindi le parti cosi esposte dovrebbero contenere l’elemento acqua ed essere aperte, luminose ed energizzate con fontane, bottiglie e immagini del’acqua.

L’elemento fuoco entra positivamente sopratutto a sud-est della vostra casa, quindi la parte cosi esposta dovrebbe contenere l’elemente fuoco. La cucina, la caldaia, le apparecchiature elettriche e tutto ciò che è collegato all’elemento radiante trovano la loro collocazione perfetta a sud- est.

L’elemento aria entra positivamente sopratutto a nord-ovest della vostra casa, quindi la parte cosi esposta dovrebbe contenere l’elemento aria ed essere molto aperta e spaziosa. E’ il luogo ideale per le comunicazioni, dunque per il soggiorno.

L’elemento spazio entra positivamente al centro e a nord-est della vostra casa, quindi le parti cosi esposte dovrebbero contenere l’elemento spazio ed essere il più possibile libere da strutture e mobili. Lo spazio è impercettibile, la sua caratteristica è veicolare le energie. Blocchi energetici presenti specialmente a nord-est, ad est e al centro della casa debilitano l’elemento spazio e provocano un senso di chiusura e di oppressione. Lo spazio è dunque importante ai fini del benessere psicologico.

Un vortice è una massa fluida rotante. Un gorgo nell’acqua o una tromba d’aria sono vortici. In fisica, il vortice è definito come una porzione di liquido le cui particelle hanno un moto rotatorio. Enormi potenze distruttive si scatenano su un oggetto che si trova nelle vicinanze dell’asse centrifugo del vortice.  Un gorgo nell’oceano può inghiottire perfino una nave, e un tornado sradicare alberi e demolire case. In altre parole, un vortice è la foste di un tremenda energia negativa.

Nel Vastu è possibile trovare un rimedio qualora uno squilibrio tra le forze produca la formazione di un vortice. Lo squilibrio termico intorno a un edificio costituisce causa di vortici, ma può essere risolto facilmente. Un basso livello di attività termiche nelle zone nord, nord-ovest e nord-est della casa consente lo scorrere delle linee di flusso geomagnetico.

Le tranquille, bilanciate e fresche zone a nord conferiscono alla mente e al corpo i benefici del ritmo e dell’armonia.

Il Vastu consiglia di non surriscaldare le zone già calde e agitate esposte a sud, e di tenere fresche e tranquille le zone esposte a nord.

Le zone a nord dovrebbero essere leggere e aperte, mentre quelle a sud più chiuse e appesantite, per quanto è possibile.

Per il riscaldamento della casa dobbiamo valorizzare la parte sud-est, ossia l’area del fuoco temperato e benefico. Cucina, caldaia e fuochi in genere trovano quindi la loro collocazione ideale in questa parte della casa.

La porta d’ingresso

L’entrata è il “sorriso” della vostra casa, e le finestre ai suoi lati sono gli “occhi”. La vostra casa respira le energie positive e negative della natura attraverso l’entrata, perciò il corretto posizionamento della porta d’ingresso è della massima importanza.

Le collocazioni ideali sono a nord e a est. Chi vive in case la cui entrata principale si trova a sud, spiega il Vastu, ha solitamente più problemi economici e di salute rispetto a coloro che vivono in case la cui entrata principale è rivolta a est o a nord.

ingresso casa

La porta d’ingresso dovrebbe essere più grande delle altre porte della casa e libera da mobili e altri impedimenti. Essendo il sorriso di benvenuto della casa, il suo “biglietto da visita”, chi entra deve sentirsi bene accolto. Dovrebbe inoltre essere solida, bella e ben tenuta. Aprendosi agli ospiti e agli amici per dar loro il benvenuto, crea la prima impressione su chi viene a casa vostra, e la sua qualità rivela molto della salute energetica di una certa casa e dei suoi abitanti.

disordine

L’importanza dell’ordine

Il disordine aumenta in casa o in ufficio quando diamo spazio a una delle energie più negative della natura: la pigrizia. Quando permettiamo al disordine di regnare nel nostro spazio abitato, come le tossine, esso soffoca il nostro corpo e i nostri pensieri. Una volta che il disordine fa la sua comparsa, la sua negatività diventa sempre più preponderante. Le statistiche, e anche il buon senso, ci dicono chiaramente che le persone ordinate in casa o in ufficio sono più efficienti e vivono meglio, mentre chi è disordinato ha sempre dei problemi. Questo punto non sarà mai sottolineato abbastanza. Il disordine entra nel campo bioenergetico dell’essere umano, provoca pensieri disorganizzati e di conseguenza atti disorganizzati. Per questi motivo attira un problema dopo l’altro. In un ambiente libero dal disordine e perfettamente pulito, i nostri pensieri e la nostra intelligenza acquistano piena chiarezza.

giardino_delliris2

Cibo per la mente

Per star bene in salute il nostro corpo necessita di una buona alimentazione. In modo analogo, per essere sana la nostra mente deve nutrirsi di buone impressioni, cioè di lati positivi che i sensi le trasmettono. Per la nostra mente “il buon cibo” e quindi composto d’impressioni positive. Di conseguenza , è essenziale scegliere con cura gli oggetti, le immagini e i simboli con cui arrediamo la nostra casa, perché ogni cosa diffonde un’energia positiva o negativa. E’ meglio evitare le immagini cupe, tristi e angoscianti, e le scene di violenza e di guerra. Vogliamo circondarci d’immagini, parole, suoni, colori e fragranze che evocano benessere, abbondanza, salute, successo, rispetto, generosità, gratitudine, gioia e allegria cascate, acqua sorgiva, fiumi, alberi carichi di fiori e frutti, persone che ci danno forza e ispirazione spirituali, cieli stellati, ponti di collegamento, fasci di luce che illuminano la notte, viali alberati strade luminose che ci portano alla meta, colori tenuti nella zona notte, frasi ben augurali per chi entra in casa nostra, profumi e olii essenziali, lampade di sale, fontane, musica che dia vigore e serenità.

germoglio

Il giardino, paradiso del mondo

Il Vastu ci offre il concetto bellissimo del giardino interiore , uno spazio situato nel cuore della casa come la sua parte più intima e tranquilla. Esempi di questo concetto sono le case a corte e i chiostri , il cui centro è totalmente libero da strutture.

Il centro è la fonte delle energie positive, che si propagano in ogni locale e angolo dell’abitazione. E’ il cuore e l’intelligenza dello spazio, e dovrebbe essere quindi tenuto libero, non bloccato da muri o altri elementi architettonici. Sappiamo quanta importanza rivestisse nell’antica Roma il centro aperto, chiamato atrium.

Essendo uno spazio delimitato da un confine che separa il mondo esterno dal mondo interiore, la casa dovrebbe essere protetta dagli influssi esterni e i suoi abitanti dovrebbero avere una buona vita interiore. Creiamo dunque nel suo cuore un giardino, un luogo calmo e sereno che ci consenta di guadarci dentro e di vedere il cielo, aprirci ad esso e ricevere i suoi messaggi. La nostra casa diventerà allora la manifestazione visibile della nostra natura più intima, della nostra parte più bella e nobile, pura e in armonia con l’universo e il Divino. 

Il Vastu sottolinea l’importanza di avere in casa piante e fiori, ossia delle presenze amichevoli e discrete che donano serenità e ci ricordano la calma rinfrescante della natura.

Benchè oggi pochi abbiamo l’opportunità di vivere in un casa a corte, con un centro libero , si può comunque avere un giardino , fosse anche solo un piccolo angolo verde e tranquillo, al riparo delle tempeste del mondo, creato per fermarsi a riposare e a riflettere serenamente. Il giardino è da sempre il paradiso del mondo.

interno cortile

E vissero felici e contenti

Basterà il Vastu a renderci felici? Felici come promette ogni buona pubblicità? Anche in un’abitazione Vastu ci saranno comunque problemi e difficoltà, ma lo “yoga della casa” può minimizzare le situazione negative e ottimizzare quelle positive.

E’ detto che vivere in una casa energicamente negativa è come nuotare controcorrente: si fa molto più fatica e tutto diventa più difficile. Vivere in una casa energizzata positivamente è invece come nuotare col favore della corrente: siamo agevolati e tutto diventa più facile.

 Il Vastu protegge la nostra salute, la nostra economia, le nostre relazioni e anche l’aspetto spirituale della nostra vita.

 

Sé desideravi fare yoga a casa tua… Ti consiglio di seguire i video su YouTube di questa ragazza simpaticissima ( Adriene ):

Un commento su “Lo yoga della casa

  1. Pingback: lo SPORT | Loredana

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: